fbpx

Avvocati e scienziati: cosa possono insegnarsi l’un l’altro?

5 settembre 2020, dalle 16.00 alle 17.30

Auditorium del Museo Revoltella

Avvocati e scienziati: cosa possono insegnarsi l’un l’altro?

Dall’intelligenza artificiale all’editing genetico, dai sistemi autonomi alla telemedicina: sono solo alcune delle tematiche scientifiche e tecnologiche legate a questioni etiche, legali, normative e politiche al giorno d’oggi. Le tecnologie emergenti e le scoperte scientifiche, infatti, sollevano nuove problematiche legali e stanno trasformando rapidamente sia la sostanza che la prassi in gran parte delle aree del diritto. L’approccio prescelto è di dare centralità agli scienziati chiedendo loro di identificare le problematiche nel loro campo di ricerca che necessitano maggiormente di soluzioni offerte dal diritto.

Durante l’evento di sabato 5 settembre, gli oratori che hanno preso parte ai lavori della UIA – International Association of Lawyers (Union Internationale des Avocats) riferiranno l’esito del dibattito alla stampa scientifica e al pubblico.

Interverranno:

Prof. Paolo GASPARINI, University of Trieste, Italy;

John MURRAY PhD, General Manager, Calidris Partners, Silicon Valley, CA, USA;

Janice F. MULLIGAN, President of the UIA Health Law commission, Mulligan, Banham & Findley, San Diego, CA, USA;

Marco IMPERIALE, Lawyer and Innovation Officer, LCA Law Firm, Milan, Italy;

Florence COLLEONI, Senior Scientist, National Institute of Oceanography and Applied Geophysics (OGS), Trieste, Italy;

Modererà la conferenza Marco CATTANEO, Editor in Chief, Le Scienze.

 

Ingresso libero con prenotazione obbligatoria.
Per prenotazioni cliccare qui
L’evento potrà essere seguito in streaming a questo link